Cose da fare a Palawan


Di seguito trovate alcuni suggerimenti su cosa fare nell’isola di Palawan

1) Fare immersione a Coron Bay

La baia Coron è situata nella parte nord di Palawan, la zona più a ovest delle Filippine. Si trova tra le isole di Busuanga e Culion. Tutta l’area è fantastica per le immersioni, ma la baia è particolarmente famosa per i suoi relitti. Tra i relitti e le particolari formazioni rocciose, è il luogo ideale per lo snorkeling e le immersioni, con una visibilità sottomarina che si estende fino a 20 metri. La rivista Forbes ha nominato la baia di Coron come uno dei 10 migliori luoghi per le immersioni al mondo. Cliccare qui per una lista di alberghi a Colon

2) Esplorare il fiume sottomarino di Puerto Princesa

Il parco nazionale del fiume sotterraneo di St Paul si trova a 50 chilometri da Puerto Princesa.
I pedalò portano i turisti dentro al fiume sotterraneo in una esplorazione di un’ora, per godere di uno dei più bei tesori naturali del mondo. I visitratori possono vedere le diverse formazioni di calcare e i pipistrelli volare sopra la grotta. Per prenotare un tour del fiume sottomarino, clicca qui. Per una lista degli alberghi a Puerto Princesa, clicca qui

3) Passare da un’isola all’altra a Honda Bay

Gli isolotti e le scogliere della baia di Honda pullulano di pesci e creature marine di vari colori e forme.
Qui le acque poco profonde si estendono su una distesa di sabbia bianca. Questi isolotti sono perfetti per nuotare e per fare snorkeling.
L’acqua alla Honda Bay di Palawan è così chiara che la visibilità si estende in lungo e in largo nel fondo dell’oceano. Per prenotare il tour a Honda Bay, clicca qui

4) Scoprire El Nido

La riserva marina di El Nido si trova a 238 chilometri a nord di Pierto Princesa.
E’ una gemma nascosta nel centro della baia Bacuit e la più vasta area di conservazione della fauna selvatica del paese. Questo popolare luogo naturale vanta diversi ecosistemi, come le foreste pluviali, le mangrovie, spiagge di sabbia bianca, barriere coralline e scogliere di calcare. Le spiagge di Bacuit Bay sono benedette da uno scenario naturale straordinario. El Nido è il santuario di molte forme di fauna selvatica. Qui si trovano innumerevoli varietà di pesci. E’ cosa comune vedere i manta, e quando è stagione, chi fa immersione puà vedere uno dei mammiferi marini più rari del mondo, il lamantino, conosciuto dai locali come “dugong”. L’acqua nella baia è un luogo perfetto per la tartaruga embricata e serve da luogo di nidificazione. Per una lista di hotel a El Nido clicca qui

5) Fare immersione attorno alla barriera corallina di Tubbataha

Il parco naturale della barriera corallina di Tubbatha è considerato la mecca per le immersioni. Le scogliere fanno da casa a una delle più belle barriere coralline del mondo. Sorgendo dalle profondità vulcaniche del mare di Sulu nelle Filippine occidentali, questi magnifici atolli circondano una stupefacente diversità di vita marina. Il parco è una santuario sottomarino dove la natura prospera. Tubbatha è il primo parco nazionale marino delle Filippine ed è anche patrimonio Unesco
Immaginatevi mentre entrate lentamente nelle sue acqua cristalline, e mentre respirate piano attraverso la vostra fonte d’aria, affondate lentamente nelle profondità dell’oceano, i colori iniziano a vorticare attorno a voi, prendendo le forme di un pesce angelo, di una verde tartaruga marina, una massa di corallo incontaminato. vi trovate in un mondo surreale, un meraviglioso giardino subacqueo. Questo è Tubbataha

Comments
Add your comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *