Vivere nelle Filippine da pensionato

Ogni anno il sito InternationalLiving.com valuta le 25 migliori destinazioni per vivere da pensionati nel mondo, basandosi su fattori come: clima, sanità, facilità d’integrazione, benefit,sconti e costo della vita.

Vivere nelle Filippine da pensionato

Le Filippine – un arcipelago di oltre 7.000 isole – sono entrate in questa lista con ottimi risultati per quanto riguarda il costo della vita e la facilità di integrazione. Come “costo della vita” le filippine hanno ottenuto un punteggio di 92 su 100, classificandosi nelle prime 10 destinazioni  – con lo stesso punteggio di Belize, Cambogia, Ecuador, Guatemala e Tailandia. Solo il Nicaragua e il Vietnam si sono classificati meglio, ottenendo il punteggio di 100.

Le Filippine hanno anche ottenuto il punteggio di 92 nella categoria “facilità d’integrazione” (si parla inglese? I locali sono accoglienti? C’è una comunità di espatriati? Ecc.) risultando nella prima metà della lista.

Per la maggior parte delle persone, la decisione di andare in pensione all’estero è una decisione difficile, e ancora più difficile e scegliere il paese giusto per farlo. Vogliamo aiutarvi elencando una serie di pro e di contro per quella che è considerata una delle migliori destinazioni per la pensione nel mondo: le Filippine

Pro

Basso costo della vita

Molti scelgono di andare in pensione all’estero per trovare un costo della vita più basso. Le Filippine sono il paese ideale per questo, e la maggior parte degli espatriati può vivere adeguatamente con 750 – 1100 Euro, incluso il mangiare fuori e i viaggi interni. Inoltre gli aiutanti domestici sono molto economici, quindi ci si può tranquillamente permettere, anche con un budget basso, di pagare qualcuno per aiutarvi con le pulizie e la cucina.

Incentivi agli espatriati

Le Filippine accolgono volentieri gli espatriati, e hanno persino un ente governativo dedicato ad attrarre i pensionati stranieri. Gli espatriati ricevono vari benefit finanziari, tra cui sconti per chi ha più di 60 anni, la possibilità di importare duty-free fino a 7.000 dollari di beni domestici, esenzione dalle tasse aeroportuali. Inoltre, i residenti espatriati hanno il permesso di lavorare o di avviare un’attività. Una volta ottenuto il permesso di residenza permanente, potrete stare nelle Filippine quanto vorrete (il vostro visto pensione non scade) e potete andare via e ritornare senza dover chiedere nuovamente il permesso di residenza.

Posti meravigliosi

Le Filippine sono note per il loro clima tropicale e per le bellezze naturali. Dalle cime delle lussureggianti montagne fino alle coloratissime barriere coralline, è facile restare ammirati dai luoghi meravigliosi di questo paese. La più grande attrazione delle Filippine, probabilmente, sono le innumerevoli spiagge (non dimenticatevi che stiamo parlando di oltre 7000 isole). Luoghi come Boracay, con le sue spiagge bianche e le acque cristalline, e El Nido a Palawan, un’area ricca di biodiversità con scogliere in calcare a picco sul mare, attraggono persone da tutto il mondo.

Contro

Problemi di infrastrutture

Negli ultimi anni le Filippine sono diventate una delle economie asiatiche in più rapida crescita, ma i problemi di infrastrutture potrebbero frenare il paese. Secondo un recente report del World Economic Forum, i problemi di infrastrutture sono il principale ostacolo economico che il paese deve affrontare. Cosa vuol dire questo per gli espatriati? A seconda di dove vivete, potreste incorrere in cali di corrente, mancanza di acqua, sistemi di telecomunicazione obsoleti, ponti e strade in deterioramento.

Sanità

Anche se Manila offre un sistema sanitario eccellente e economico per gli espatriati, altre aree delle Filippine non offrono lo stesso livello di cure, per mancanza sia di infrastrutture che di investimenti. Questo potrebbe rivelarsi problematico specialmente per chi ha condizioni croniche che richiedono visite regolari, o chi si trova in situazioni fuori dall’ordinario.

Sicurezza

Alcune zone delle Filippine sono più a rischio del normale per continue forme di violenza legate a insurrezioni e terrorismo. Le aree a rischio sono l’arcipelago di Sulu, l’isola di Mindanao e l’area del mare di Sulu meridionale. Le altre zone delle Filippine sono considerate sicure come gli altri posti del sud est asiatico.

Conclusioni

In Filippine si sono stabiliti molti espatriati che hanno raggiunto queste terre in cerca di un clima migliore, un cambio di vita, nuove esperienze culturali, una sanità accessibile e un costo della vita più basso. I filippini sono un popolo amichevole e cordiale, e accettano volentieri gli stranieri.

Decidere di andare in pensione all’estero, e capire in quale posto andare, sono passi difficili che richiedono molte ricerche e una profonda pianificazione. Come ogni paese presente nella vostra lista di possibili destinazioni per la pensione, le Filippine hanno pro e contro. Ognuno di essi dovrebbe essere valutato con estrema attenzione prima di prendere decisioni.

Una buona idea è visitare il paese, preferibilmente più di una volta, prima di prendere una decisione.  Cercate di visitare le Filippine utilizzando il punto di vista dei residenti, non quello di un turista.

Add your comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *