Intramuros – Manila, la città fortificata.

Intramuros è il più antico quartiere di Manila. Letteralmente il nome significa “entro le mura”. Fu costruito nel 16° secolo, quando Manila divenne la capitale delle Filippine e il centro amministrativo del colonialismo Spagnolo.

Questo quartiere si trova lungo la sponda meridionale del fiume Pasig e, come suggerisce il nome, è circondato da alte mura. Durante il dominio Spagnolo, Intramuros era considerata Manila stessa.

E’ costruita quasi completamente con blocchi di pietra, e possiede gli stessi tratti architettonici che possono essere visti nei sistemi di difesa spagnoli nei Caraibi. Abbellita da fiori e piante tropicali, questa zona funge anche da rifugio per chi cerca un po’ di ombra nella caldissima Manila. Durante la visita a Intramuros si possono utilizzare anche carrozze piacevolmente decorate.

Alcune delle attrazioni di questo parco sono le vecchie stanze per la polvere da sparo usate fino alla Seconda Guerra Mondiale, seminari, cappelle, la cattedrale di Manila e alcuni musei.

Insediamento pre-ispanico

Il luogo dove oggi sorge Intramuros era un insediamento islamico-malese chiamato Maynilad, e governato da tre capi tribù: Rajah Sulayman, Lakan Dula e Rajah Matanda.

Il nome Maynilad, che ha poi dato origine al nome Manila, proviene da “may nilad”. Nilad è una pianta d’acqua con fiori a forma di stella, molto comune nella zona. La posizione strategica di Maynilad, vicino al fiume Pasig e alla baia di Manila, l’ha resa un luogo ideale per le tribù indigene Tagalog per commerciare con altre civiltà asiatiche, tra cui i Cinesi e i mercanti islamici provenienti da Cina, Borneo e Indonesia. Maynilad fu anche la sede del potere dei capi tribù che comandavano l’area prima dell’arrivo degli Europei a Luzon.

Il periodo Coloniale Spagnolo

Nel 1565, i conquistadores comandati da Miguel Lopez de Legazpi, provenienti dalla Nuova Spagna (l’odierno Messico) raggiunsero l’isola di Cebu. Fu lì che fondarono la prima colonia spagnola dell’arcipelago. Avendo sentito parlare dai nativi delle ricche risorse di Manila, Lopez de Legazpi mandò due dei suoi comandanti, Martin de Goiti e Juan de Salcedo ad esplorare le regioni settentrionali delle Visayas.

Nel 1570 gli Spagnoli arrivarono nell’isola di Luzon. Le divergenze tra i nativi islamici e gli spagnoli scoppiarono presto, e i soldati di Goiti e di Lopez de Legazpi  dichiararono guerra ai nativi. Nel 1571, quando gli indigeni furono sconfitti in battaglia, Lopez de Legazpi strinse un patto di pace con Rajah Sulayman, Rajah Lakandula e Rajah Matanda  che, in cambio, consegnarono Manila agli spagnoli.

Lopez de Legazpi dichiarò l’area come la nuova capitale della colonia spagnola delle Filippine il 24 giugno 1571.

La pianificazione della città di Manila fu iniziata da Lopez de Legazpi, che divenne il primo governatore generale delle isole. Costruì forti, strade, chiese e scuole. I piani per Intramuros erano basati sull’ordinanza regale di Re Filippo II, emanata il 3 Luglio 1573 a San Lorenzo, in Spagna. Il progetto era basato sulla struttura di un castello medioevale e copriva 64 ettari di terra, circondati da pietre spesse 8 metri e mura alte 22 metri.

Intramuros fu completata nel 1606 e fu centro politico, militare e religioso per gli Spagnoli durante tutto il periodo in cui le Filippine furono una colonia spagnola. Dentro a Intramuros si trovano Varie chiese cattoliche romane, come la Cattedrale di Manila e la chiesa di Sant’ Agostino, conventi e scuole gestite da suore, come l’Università di Santo Tomas, il Collegio di San Juan de Letran e l’Ateneo Municipale di Manila, che erano gestiti da ordini religiosi quali i Dominicani, gli Agostiniani, i Francescani e i Gesuiti. Il palazzo del Governatore, residenza ufficiale dei Vicerè Spagnoli delle Filippine era in origine dentro Intramuros, prima di essere stato ufficialmente spostato al Palazzo Malacanang e a Fort Santiago. Solo agli Spagnoli e ai Mestizos era permesso prendere parte agli affari politici e risiedere dentro alla città murata.  Anche ai nativi cristiani e ai cinesi era permesso entrare, ma non potevano viverci.


Ulteriori informazioni su dove si trova Manila

Add your comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *